Guardia di confine APF

Guardia di confine APF
 
ProfessioneIl Corpo delle guardie di confine (Cgcf), unitamente al servizio civile doganale, fa parte dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD) e dipende dal Dipartimento federale delle finanze (DFF). Esso costituisce la parte armata e in uniforme dell’AFD ed è il maggior organo di sicurezza nazionale e civile della Svizzera. Oltre alle procedure di sdoganamento delle merci, esso assume compiti di polizia di sicurezza e di polizia degli stranieri.
Tra i compiti doganali figurano le operazioni di controllo del transito in entrata e in uscita dal nostro Paese, la riscossione delle imposte e dei dazi doganali, la lotta al contrabbando e al commercio di sostanze stupefacenti, di armi, di materiale bellico, di sostanze pericolose, di specie di animali protette, di beni culturali e di articoli di marca falsificati, come pure di altri compiti di polizia economica, commerciale e sanitaria.
I compiti di polizia di sicurezza riguardano invece indagini e ricerca di persone, oggetti e veicoli, come pure l'individuazione di documenti falsificati. Lo scopo è quello di impedire od ostacolare la criminalità transfrontaliera.
Dei compiti di polizia degli stranieri fanno parte il controllo della migrazione, ovvero la lotta alle entrate e alle uscite illegali, al soggiorno illegale, al lavoro nero, al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e alla tratta di esseri umani.

Attitudini e requisitiCittadinanza svizzera, minimo 20 e massimo 32 anni, nessun antecedente penale, formazione anteriore corrispondente ai requisiti per l’incorporazione nel servizio guardia di confine, altezza 1.68 cm per gli uomini, 1.60 cm per le donne, vista normale o con correzione di 0.7 (occhio migliore e occhio peggiore), udito normale, visione normale dei colori, patente categoria B.

Le guardie di confine lavorano prevalentemente all’aperto, pertanto sono richiesti buona salute e resistenza fisica. Altri requisiti: attitudine a lavorare in gruppo, rigore e fermezza, capacità di reazione rapida, perseveranza, buone doti comunicative, facilità di adattamento ai cambiamenti, cortesia e diplomazia nei contatti con le persone, disponibilità all’aggiornamento continuo.
FormazioneNel 1. anno, formazione di base (incluse 16 settimane di pratica) con esame di professione (APF attestato professionale federale) e nomina quale guardia di confine con APF. Tra le materie impartite: servizio guardie di confine, servizio doganale, diritto, criminalistica, ricerca, verifica documenti, tiro, sicurezza e tecnica d'intervento, competenze psicosociali, sport, sorveglianza confini e pratica competenze operative. Nel 2. anno, 10 settimane servizio doganale, ricerca e salvataggio, servizio d’ordine. Nel 3. anno di servizio, 10 settimane verifica documenti, tattica d'intervento, criminalistica, antifrode doganale.
Perfezionamento/AvanzamentoAi valichi di frontiera, in squadra su un treno, nelle ronde con i veicoli di pattugliamento, all’aeroporto oppure all’estero, l’attività quotidiana svolta dalle guardie di confine è variata e polivalente e il lavoro rappresenta una vera sfida. Le interessanti possibilità di avanzamento e di perfezionamento offerte per specializzarsi consentono di assumere compiti direttivi o possibilità di servizio all’estero.
Adressen

Impresa / Scuola Luogo
Administration fédérale des douanes AFD / Centre RH Genève Genève 28
Amministrazione federale delle dogane AFD / Centro HR Lugano Lugano
Eidgenössische Zollverwaltung EZV / HR- Center Basel Basel
Eidgenössische Zollverwaltung EZV / HR- Center Schaffhausen Schaffhausen
Servizio

© Berufskunde-Verlag der Alfred Amacher AG, CH-8153 Rümlang | Alfred Amacher GmbH, DE-79801 Hohentengen