Specialista del commercio al dettaglio APF

Specialista del commercio al dettaglio APF

Professione
Gli specialisti e le specialiste del commercio al dettaglio assumono compiti specialistici e dirigenziali nel commercio al dettaglio. Essi sanno come affrontare quotidianamente le esigenze e le necessità aziendali, che si tratti di acquisto merci, logistica, economia aziendale, sicurezza o rapporti con le collaboratrici e i collaboratori. Ordinano la merce e controllano l’ingresso delle forniture. Devono gestire economicamente lo stoccaggio delle merci e pertanto sono sempre alla ricerca di soluzioni ottimali. Rilevano i punti deboli nei processi aziendali e li risolvono. Accaparrarsi la clientela non è una cosa ovvia: occorre analizzare e valutare i sondaggi d’opinione o di valutazione sottoposti ai clienti, essere attenti ai bisogni e alle tendenze del mercato, proporre azioni mirate di marketing e promozione commerciale e presentare in modo accattivante i prodotti. Gli specialisti e le specialiste del commercio al dettaglio si preoccupano di fare in modo che nel negozio tutto proceda efficacemente e senza intoppi. Elaborano strategie e concetti che evitano i furti nel negozio e verificano che i collaboratori rispettino le norme di sicurezza. Nel settore finanze e contabilità assumono diversi compiti di gestione aziendale. Si occupano pure della gestione del personale e della formazione degli apprendisti.
Formazione Specialista del commercio al dettaglio APF
La formazione è concepita in modo modulare e può essere adattata individualmente. Diversi istituti di formazione propongono corsi di preparazione specifici per i 5 moduli previsti.
Titolo: Esame di professione modulare quale specialista del commercio al dettaglio con attestato professionale federale (APF).


Attitudini e requisiti
All’esame di professione è ammesso chi:
a) è in possesso dell’attestato federale di capacità (AFC) di impiegato/a del commercio al dettaglio o di impiegato/a di vendita al minuto o di un attestato almeno equipollente e che può attestare almeno tre anni di pratica nel commercio al dettaglio dopo aver superato l’esame finale di tirocinio; oppure
b) è in possesso di un attestato federale di capacità (AFC) o di un attestato almeno equipollente e che può attestare almeno quattro anni di pratica nel commercio al dettaglio dopo il suo conseguimento, oppure
c) è in possesso del certificato federale di formazione pratica (CFP) di assistente del commercio al dettaglio e che può attestare almeno cinque anni di pratica nel commercio al dettaglio dopo aver assolto la formazione professionale di base, oppure
d) può attestare almeno dieci anni di pratica nel commercio al dettaglio ed è stato attivo per almeno un anno in una funzione dirigente nel commercio al dettaglio e dispone dei necessari certificati di fine modulo o delle relative dichiarazioni di equipollenza.

Capacità di pensiero analitico, logico e correlato, senso dell’organizzazione, capacità comunicative, attitudine a negoziare, capacità a lavorare in gruppo, creatività, iniziativa.
Perfezionamento/Avanzamento
Corsi di perfezionamento offerti da svariati istituti di formazione.
Esame professionale superiore (EPS) per l’ottenimento del titolo di economista del commercio al dettaglio dipl. o di capo vendita dipl.
Scuola specializzata superiore (SSS): economista aziendale dipl. SSS.
Scuola universitaria professionale (SUP): economista aziendale BSc SUP.
    
Servizio

Berufskunde Jobmedia
© Berufskunde-Verlag der Alfred Amacher AG, Bahnhofstrasse 28, CH-8153 Rümlang