Tecnologo/a del latte AFC

Tecnologo/a del latte AFC

Ersetzt Lattaio/lattaia
 
Professione
Il tecnologo e la tecnologa del latte lavorano il latte crudo e producono diversi prodotti derivati. Prendono in consegna la materia prima e la pompano negli appositi serbatoi. Con il separatore centrifugo dividono e standardizzano il latte che viene poi lavorato fino al momento in cui giunge nei reparti di produzione. Qui vengono realizzati e raffinati i prodotti lattieri che quotidianamente giungono sulle nostre tavole: latte da consumo, svariate specie di formaggi, burro, jogurth, panna, quark, gelati, dessert, latte in polvere, ecc.
I tecnologi del latte producono anche formaggi freschi e formaggi a pasta dura, semidura o molle. Per fare ciò riscaldano il latte e vi aggiungono il caglio e le colture batteriche provocandone la coagulazione. Il prodotto lavorato viene costantemente esaminato e le varie fasi vengono protocollate.
Quando la materia di base è pronta, i tecnologi del latte la trasformano in sottoprodotti. Essi si avvalgono di impianti di produzione automatizzati e si occupano anche della loro gestione e manutenzione. Al computer sorvegliano le fasi produttive, intervenendo in caso di necessità, e attuano tutte le misure volte a garantire l'igiene e la qualità dei prodotti. In aziende più piccole i tecnologi del latte si occupano anche della consulenza alla clientela e della vendita dei diversi prodotti.

Formazione Tecnologo/a del latte AFC
Tirocinio della durata di 3 anni in un caseificio, in una latteria o in un'azienda di produzione industriale. Scelta dell'orientamento professionale tra le seguenti opzioni prima dell'inizio della formazione: produzione di latticini locali e regionali; consulenza alla clientela e vendita di latticini; svolgimento di analisi supplementari; controllo di impianti in automazione; valorizzazione dei sottoprodotti per i suini da ingrasso. Frequenza della scuola professionale artigianale-industriale (SPAI) per 1 giorno alla settimana e dei corsi interaziendali. Con buon profitto scolastico, possibilità di conseguire la maturità professionale.

Addetto/a alla trasformazione lattiero-casearia CFP: Chi avesse delle difficoltà scolastiche può seguire una formazione di base della durata di 2 anni. Viene stabilito un contratto speciale e alla fine della formazione si consegue un certificato, riconosciuto a livello federale.
Adressen

Impresa / Scuola Luogo
Neue Napfmilch AG Hergiswil am Napf
Züger Frischkäse AG Oberbüren
Attitudini e requisiti
Superamento del test attitudinale Stellwerk.
Raccomandato lo svolgimento di uno stage preprofessionale.

Spiccato senso dell’igiene, buona costituzione, piacere al contatto con derrate alimentari, senso del gusto e dell’olfatto, interesse per le scienze della natura e per la tecnica, comprensione di problemi tecnici, senso d’osservazione, immaginazione, disponibilità al contatto e al lavoro in gruppo.
Perfezionamento/Avanzamento
Corsi di perfezionamento proposti da scuole specializzate. Periodi di pratica professionale all'estero favoriscono lo scambio di esperienze.

Specializzazione in un settore della produzione, tecnico o amministrativo (ev. formazione supplementare). Esame professionale di tecnico/a dell'industria del latte. Esame professionale superiore di tecnico/a dell'industria del latte diplomato/a.
Tecnico SSS in tecnologia alimentare. Ingegnere/a SUP in economia lattiera o in tecnologia alimentare o biotecnologia.
    
Servizio

Berufskunde Jobmedia
© Berufskunde-Verlag der Alfred Amacher AG, Bahnhofstrasse 28, CH-8153 Rümlang